lunedì 28 novembre 2011

Spaghetti frutti di mare e besciamella




































INGREDIENTI
  • 200 gr di spaghetti
  • 1 confezione di frutti di mare misti
  • 200 gr di passata di pomodoro
  • olio EVO
  • aglio
  • prezzemolo
  • pepe nero
Per la besciamella:
  • 100 gr di latte
  • 10 gr di farina 00
  • una noce di burro
  • noce moscata
  • sale
  • pepe nero

Preparazione sugo:
Soffriggere l'aglio in olio extravergine d'oliva e aggiungere la confezione di frutti di mare.
Far cuocere qualche minuto e quando è ancora surgelato aggiungere la passata di pomodoro, salare, pepare, aggiungere una manciata di prezzemolo. e due bicchieri d'acqua.
Lasciare cuocere per 30 minuti a fuoco medio.
Quando il sughetto sarà ristretto preparare la besciamella sciogliendo il latte nella farina, aggiungendo noce moscata, sale, pepe nero e la noce di burro...appena si sarà addensata spegnere il fuoco e aggiungere il composto al sughetto con i frutti di mare.
Mescolare fino a che tutto si sarà amalgamato e condire così gli  spaghetti lessati e scolati al dente.

Pollo piselli e patate


Un connubio eccezionale visto che le patate le adoro e i piselli me li mangerei anche a colazione!!

Allora iniziamo!!

INGREDIENTI
  • Due cosce di pollo con spalla
  • 200 gr di piselli
  • 200 gr di patate
  • cipolla
  • concentrato di pomodoro
  • olio EVo
  • rosmarino
  • Acqua q.b.
  • pepe
  • sale

Procedimento:

Scongelare i piselli e metterli da parte.
Sbucciare le patate e tagliarle a pezzi  grossi, quindi soffriggere in olio Evo la cipolla fino a che diventa trasparente e aggiungere il pollo. 
Farlo rosolare rigirandolo da entrambe le parti, aggiungere le patate e i piselli e ricoprire tutto a filo con acqua.
Spremere un pò di pomodoro concentrato, due giri e mescolare aggiungendo anche il pepe nero, il rosmarino ed il sale.
Cuocere per circa 1 ora facendo attenzione che il pollo non si attacchi
Mescolando delicatamente per non rompere le patate.




sabato 26 novembre 2011

Torta Fragolona


Questa è la torta che ho preparato per un cugino di mio marito.....ancora con le decorazioni non sono
brava....non so perchè mi vengono sempre malissimo!! UFF..
Di questa torta mi piacciono i colori e quando ho visto queste belle fragole
alla Conad ho deciso che dovevano andare sulla mia torta!! 
In realtà avrei voluto fare un'altra cosa tipo questa (la foto non è mia)
 ma sulla gelatina, solo che non so perchè le mie strisce sono scomparse e ho dovuto 
rimediare nascondendo i difettacci!!
Ma l'importante che sia buona, almeno questa è una consolazione.
Insomma vediamo quali sono gli ingredienti per preparare una torta,
beh con la vostra fantasia poi la decorate come si deve, qui scriverò
gli ingredienti per farla buona buona!!

Allora!!!!!!!!!

INGREDIENTI:
Per il pan di spagna:
  • 125 gr fi farina 00 (vanno bene anche 250 gr di farina 00, senza fecola)
  • 125 gr di fecola
  • 250 gr di zucchero
  • 4 uova
  • una bustina di lievito per dolci
Per la crema pasticcera di farcitura:
  • 500 gr di latte
  • 4 turoli
  • 150 gr di zucchero
  • 50 gr di amido di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 cucchiai di panna
Per la bagna:
  • 100 gr di acqua
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di alchermes
Per la copertura:
  • gocce di cioccolata
  • panna montata
  • 100 gr di gelatina colorata
  • Fragolone di zucchero
Per il pan di spagna:

In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.


Per la crema pasticcera:

In un tegame aggiungere i tuorli, lo zucchero, l'amido, la vanillina e mescolare con un goccio di latte che abbiamo precedentemente pesato e messo da parte.
Aggiungere il restante latte, girare energicamente e mettere sul fuoco basso.
Cuocere e mescolare con una frusta fino a quando la crema non si sarà solidificata.
Mettere un foglio di pellicola attaccato alla crema in modo che non faccia la platina dura sopra
e lasciare raffreddare quindi aggiungere la panna ed incorporala per alleggerire la crema.

Per la bagna:

Far bollire l'acqua e lo zucchero finchè quest'ultimo non si sarà sciolto, far raffreddare ed aggiungere il liquore.

Procedimento:

Tagliamo in due la torta, basterà fare uno strato visto che la farcitura è solo di un gusto.
Bagniamola con la bagna preparata in precedenza; riempiamo con la crema pasticcera una sacca a poche con beccuccio liscio e creiamo una chiocciolina dal centro verso l'esterno fino a che tutta la crema sarà terminata.
Spolveriamo di gocce di cioccolata, richiudiamo con l'altra metà di pan di spagna e bagniamolo con altro liquore.
Con la panna rivestiamo la nostra torta solo nella parte superiore con uno strato sottile di panna e con l'aiuto di un anello da torte versiamo sopra la gelatina che solidificandosi creerà uno strato duro e del colore che avrete scelto.
Facciamo riposare la torta, io consiglio sempre di farla un giorno prima perchè diventa più buona e di decorarla il giorno stesso così la panna non diventa dure.
Decoriamo, mettiamo le fragole e le gocce di cioccolata sparse. 








giovedì 24 novembre 2011

Biscotti a S Siciliani



































Essi venivano chiamati anche Biscotti della monaca perchè si narra che venivano preparati nei conventi dalle monache di clausura; era una ricetta segreta tramandata da generazioni.



  Ai tempi che furono venivano ridotti in polvere con i mortai e dati per l'alimentazione dei più piccoli.


Questi biscotti hanno fatto parte della mia infanzia e mi ricordo  quando la mia nonna materna correva al forno di buon mattino per comprarne una confezione  che noi mangiavamo 
rigorosamente con il latte.

...Lo strutto gli da un odore ed un sapore inconfondibile e particolare...


Ingredienti:

·       750 gr di farina 00    
·       4 uova                       
·       60 gr di strutto           
·       150 di zucchero         
·       10 gr di ammoniaca    
·       Scorza di arancia o limone
·       Mezzo bicchiere di latte


Procedimento:

Sciogliere l’ammoniaca nel latte e procedere con l'impasto come una normale frolla.
Prendere una sacca da pasticcere e spremere il biscotto sulla teglia foderata di carta forno.
Spargervi dello zucchero a granuli ed infornare a 250°C i primi 5 minuti poi abbassare il forno a 200 C° per altri 5 minuti.



Spaghetti con sugo di polpette



Il mio piatto forte è il sugo di polpette. 
Amo particolarmente abbinarlo
ai tortiglioni che sono il mio formato di pasta preferito, ma visto che la sera evito di mangiare carboidrati 
ho accontentato mio marito che con gli spaghetti sono pappa e ciccia; per lui non esistono
altre forme...solo spaghetti...
E vabbè, ognuno ha i suoi gusti!!!
In questa ricetta c'è un ingrediente segreto che darà al sugo 
un tocco in più e che spero gradirete.
Vediamo cosa serve per eseguire questo piatto!!

Ingredienti x 4 persone:
  • Spaghetti
  • 250 gr di carne macinata mista
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • 2 uova 
  • aglio secco o fresco 
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • 1 cucchiaio di pan grattato
  • Olio Evo
  • cipolla piccola
  • prezzemolo
  • pepe
  • Semi di finocchio
  • sale
  • basilico
Procedimento:

Riunire la carne macinata in una ciotola aggiungendo
una manciata di prezzemolo tritato, le uova, un pò di aglio secco, 1 cucchiaio di parmigiano, 1 cucchiaio di pan grattato.
L'impasto risulterà molto morbido e impastare con le mani fino ad amalgamare tutto.  Se doveste avere problemi
nel fare le palline significa le le vostre uova erano più grandi
basterà aggiungere un altro pò di pan grattato ma senza 
esagerare perchè esso tenda ad asciugare il composto.

In un tegame far imbiondire la cipolla con dell'olio 
Extravergine d'oliva.
Aggiungere la passata e sciacquare inserendo per metà
bottiglia dell'acqua che andremo ad aggiungere alla passata.
A questo punti inseriamo le spezie: un pò di pepe nero, del basilico,
dei semi di finocchio che è l'ingrediente che rende, 
sfizioso il piatto, il sale e mescoliamo.
Iniziamo a a fare delle piccole polpettine che tufferemo nel
sugo e che saranno il contorno degli spaghetti.
Mescoliamo dopo 10 minuti.
Cuocere a fuoco basso per 45-50 minuti o comunque fino a che 
il sugo risulterà ristretto e sopra si formerà una platina
di olio che sarà il grassetto che rilasceranno le polpette.
Scolare gli spaghetti e condire con il sugo così ottenuto.





mercoledì 23 novembre 2011

Fusilli alla crema di zucca


Domenica mia suocera mi ha regalato la zucca gialla, ma io che la so fare solo in agrodolce, di cui ho già messo la ricetta in questo blog, ho pensato di sperimentare qualche sughetto per la pasta...così gira che ti rigira ho trovato su internet una ricetta che mi ha convinta e così mi sono messa all'opera e devo dire che mi ha lasciata piacevolmente soddisfatta!

Ecco cosa ci vuole per realizzare il piatto....

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di fusilli
  • 250 gr zucca 
  • 1 confezione di panna da cucina
  • cipolla tritata
  •  burro
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • basilico
  • Pepe
  • sale 
Procedimento:

Tagliare la cipolla e metterla in un tegame ad imbiondire con l'olio e il burro.

Versare a questo punto la zucca tagliata a dadini ed un bicchiere d'acqua.

Salare, aggiungere il trito di basilico, pepare e cuocere per circa 30 minuti o comunque fino a che la zucca non risulterà morbida.

Schiacciare con la forchetta la zucca fino a ridurla ad una poltiglia ed aggiungere la panna.

Cuocere per altri 2 minuti quindi scolare la pasta e mantecare con la crema così ottenuta.

Zucca in agrodolce


La zucca in agrodolce è un cult della cucina siciliana ed è molto semplice da preparare.
 E' un piatto che mi ricorda l'infanzia e il suo profumo mi coccola facendomi ritornare, piacevolmente, con la mente a tempi trascorsi.
Non dimentichiamo comunque che il gusto è superlativo e che il contrasto tra il dolce della zucca e l'acidità dell'aceto è un matrimonio perfetto.

Provare per credere!!

Ingredienti:

  • Zucca 
  • Aglio
  • Olio Evo
  • Aceto
  • Menta
  • Sale
Procedimento:

Tagliare la zucca a fette spesse 3 cm e friggerla in una 
padella dove avremo aggiunto olio. 
La zucca andrà rigirata quando 
avrà preso la giusta colorazione.
Toglierla dalla padella, eliminare anche l'olio della frittura ed aggiungerne altro.
A questo punto prendiamo l'aglio e lo facciamo
rosolare nel nuovo olio quindi aggiungiamo
la zucca, la menta, il sale e sfumiamo con l'aceto che 
dovrà evaporare almeno per 5 minuti 
e serviamo!



lunedì 21 novembre 2011

Maccheroni e Orecchiette. Facciamo la pasta fresca????






Domenica ho mangiato i maccheroni fatti in a mano, quelli che si fanno con i ferri da maglia....buonissimi, anche se
erano comprati si sentiva la loro rusticità !! 
Volevo farli da tantissimo tempo ma per noia non mi sono mai cimentata, dopo domenica mi sono decisa e munita di tanta pazienza mi sono messa giù e ho formato uno la mia pasta.
Mentre facevo i maccheroni ho pensato alle orecchiette pugliesi....così ho fatto anche quelle.
Certo prima di prendere la mano ci vuole un pò ma alla fine quando si capisce come muovere le mani diventa semplicissimo e la forma della pasta viene sempre meglio.


Gli ingredienti sono:

  • Farina di grano duro
  • Acqua q.b.
Procedimento:
Per i maccheroni:

Impastare la farina con l'acqua fino a formare una palla soda e asciutta.
Formare dei filoncini e tagliarli di 3-4 cm, prendere il ferro da maglia e passare l'impasto rotolandolo per formare i maccheroni.
Io non avendo il ferro ho usato un samurai.

Qui troverete il video per vedere come fare i maccheroni.

Per le orecchiette:

Tagliare dei piccoli pezzi di impasto e con il coltello dalla parte dei denti premere tirando verso l'interno quindi rigirare l'orecchietta infilando l'indice per dare la forma a cappello.

Il video di come eseguire correttamente la forma delle orecchiette.

domenica 20 novembre 2011

Profiteroles



Questa è il profiteroles che mangiavo sempre in sicilia perchè lì lo fanno sempre ricoperto di panna ma ripieno delle creme più svariate, l'ho mangiato aromatizzato alla nocciola, al caffè, invece a quanto pare il vero profiteroles è quello con la glassa al cioccolato sopra e il ripieno di panna.
Questa è un'ottima versione nel caso in cui volete fare un dolce relativamente veloce e buono.


Ci vogliono solo 4 ingredienti:

  • Bignè ( la ricetta è QUESTA)
  • Crema al cioccolato (La ricetta è QUESTA)
  • Panna zuccherata
  • Cacao amaro in polvere

Procedimento:

Preparare la crema al cioccolato e riempire i bignè, montare la panna non proprio ferma deve essere morbida e ad ogni strato di bignè distribuiti a piramide mettere la panna fino a coprirli bene.
Spolverare di cacao amaro!!!

venerdì 18 novembre 2011

Ecco cosa ho nella mia cassettina magica e come la 
borsetta di Mary Poppins escono tutti i miei attrezzi
che si moltiplicano all'inverosimile e dovrò comprare un baule
altro che scatola!!
Alcune cose non le ho mai usate perchè non saprei davvero cosa farne tipo
avete presente vicino alle tartellette quelle formine piccole, ma cosa sono??
Le ho comprate perchè costavano poco.....boh?!!!
Nella prima foto ci sono i taglia biscotti di diverse forme
e nella seconda iniziando da destra verso sinistra troviamo:
  • un tarocco di acciaio
  • sacca a poche
  • boccetta per decorare
  • per la bagna
  • taglierini
  • formine tartellette
  • altro tarocco di plastica
  • forma cannoli di canna
  • forma cannoli di acciaio
  • e poi quelle formine di cui non conosco l'utilità




Farfalle al sugo del cilento


Questa è un sugo semplicissimo che andrebbe accoppiato a delle penne o tortiglioni  assolutamente rigati per far si che il sugo di attacchi e che entri dentro la cavità della pasta, ma io che non avevo ne gli uni e negli altri ho optato per le farfalle.


Ingredienti x 6 persone:

  • 500 gr. di farfalle
  • 500 gr. pomodori
  • 1 peperone
  • 1 cipollina
  • 1 spicchio aglio
  • foglie di basilico
  • 1 pezzetto di peperoncino
  • mezzo bicchiere di olio di oliva
  • sale q.b. 


Preparazione:

Rosolare in olio d'oliva l'aglio e la cipolla e  aggiungere i pomodori, il peperone tagliato a dadini o listarelle, il peperoncino, il basilico e il sale quindi cuocere per 30 minuti.
Versare il sugo sulle farfalle ed impiattare.
Spolverare con una manciata di parmigiano o 
grana secondo il proprio gusto!

sabato 12 novembre 2011

Pollo al saccoccio fatto in casa







Sapevate che esistono delle bustine che fa la Cookie per cuocere il pollo nel saccoccio???

Io le ho trovate alla Coop e mi trovo benissimo specie quando voglio cuocere senza utilizzare troppi grassi.

Si chiamano precisamente sacchetti forno per cottura dietetica potrete cucinare ogni cosa o se lo desiderate potrete preparare prima le vostre marinate sempre in questo sacchetto metterle in frigo ed il giorno dopo infornarle senza sporcare neanche la teglia.

E' un'idea intelligente e sopratutto sana perchè a differenza di quello che gira in giro potrete preparare i vostri condimenti come li desiderate voi, con le spezie che più vi piacciono,senza l'aggiunta di oli vegetali o altro!!

Io lo sto usando adesso per cuocere un succulento pollo arrosto e così volevo condividere questa chicca con voi.


INGREDIENTI:

* Un pollo intero
*Salamoia bolognese ( la ricetta è Questa)
* pepe nero
*olio Extravergine d'oliva

Cosa vi serve:

*sacchetti da forno
*spago da cucina

PROCEDIMENTO:

Prendere il pollo e spalmare un pò di olio d'oliva su 
tutta la superficie, questo consentirà alle nostre spezie
di aderire bene.
A questo punto prendiamo la salamoia e lo 
massaggiamo su tutto il nostro pollo.
Nella cavità mettiamo abbondante salamoia e pepe, io 
ho messo anche della salvia fresca e un rametto di rosmarino, possiamo mettere anche uno spicchio d'aglio, 
questo passaggio  servirà a dare sapore alla 
parte interna del nostro pollo durante la cottura.
Inserire nel sacchetto e legare con uno spago.
Nella confezione troverete dei lacci appositi
ma si bruciacchiano durante la cottura ed io
non ne ho trovati a sufficienza così ho comprato 
lo spago che è perfetto per legare e può anche stare
in forno.


Cuociamo 50 minuti a 200 °C.

Semplice ma gustoso come in rosticceria!!



venerdì 11 novembre 2011

Ciambelline fritte


Le vedete?
Sono super soffici e si sciolgono in bocca.
Questa è una ricetta datami dalla mia sorellona maggiore
e devo dire che mi piace tantissimo perchè non ha bisogno  
di formine varie che non tutti poi hanno, ma per realizzarle vi serviranno solo le vostre manine e volendo è ottima anche per fare i krapfen ma essendo un impasto molto morbido quasi appiccicoso io preferisco fare l'altra ricetta che potete trovare QUI.
Iniziamo ad elencare 

Gli ingredienti:
* 1 kg di farina 00
* 600 gr di patate lesse
*60 gr di zucchero 
*2 Uova
* 150 gr di margarina
*1 lievito di birra
*latte q.b.
*1 bustina di vanillina
* Un pizzico di sale
* Buccia di arancia o limone gratt.

per la copertura:

*zucchero semolato
*cannella


PROCEDIMENTO:

Lessare e schiacciare le patate fino a formare un purè 
senza grumi.
Impastare tutti gli ingredienti compresa la margarina
che va fatta sciogliere e poi inserita nell'impasto.
Aggiungere il latte pian piano fino a che non avremo
ottenuto un composto morbido e quasi appiccicoso.
Non ho mai calcolato la quantità di latte ma secondo me
il gusto è 100 ml, ma aggiungetelo pian piano
perchè come vedrete le patate già fanno la loro parte.
Dobbiamo adesso formare delle palline poco più grandi 
di una noce e metterle a lievitare fino al raddoppio che 
in una stanza con temperatura sui 19 °C equivale
a circa un'ora e mezza, ma vi renderete subito 
conto se sono pronte per essere fritte.
In una pentola a bordi alti fate scaldare l'olio 
per la frittura e appena le palline saranno lievitate
prendetele ad uno ad uno con tutte e due le mani
e facendo una pressione con i pollici,gli indici e i medi
fare un foro che allagherete un pò.
Tuffare le ciambelline così formate nell'olio bollente
vedrete che all'improvviso si gonfieranno
e sarà quello che darà loro sofficità!
Doratele da una parte e dall'altra e adagiatele su
carta assorbente in modo che perdano l'olio in eccesso.
Man mano, mentre saranno ancora calde, rigiratele
nello zucchero che avrete aromatizzato con la cannella.


BUON APPETITO!



Impanate o Scacciate


La Scacciata ( nel siracusano) o Impanata (nel catanese) è una pasta di pane farcita con spinaci  e patate, con aggiunta di spezie e odori che la rendono saporita.
Ci sono tanti modi per fare il ripieno, nel siracusano ad esempio la farcitura viene fatta con la bietola selvatica detta in dialetto siciliano "Anciti" che gli avi raccoglievano nei campi in quanto cresceva spontanea e che i nostri nonni raccolgono tutt'oggi, ma noi che abitiamo al nord italia usiamo gli spinaci.
Questa è la nostra cucina povera che ha dato via a delle tradizioni popolari che rimangono ancora in vita e noi stasera abbiamo rispettato la tradizione!! 
Per San Martino si aprono le botti, di cuoce la salsiccia sul fuoco rovente e si mangiano le impanate....e poi per concludere la ricca cena si fanno le zeppole o crespelle in dialetto " i zippuli" o i "crispeddi"! 
Vediamo come si fanno le Impanate!


INGREDIENTI:

Per l'impasto:
  • 1 kg di farina di grano duro o farina 0
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 panetto di lievito di birra
  • Olio extravergine d'oliva
  • 750 gr di acqua ( 500 gr se usate la farina 00)
Per la farcitura:

  • 1 kg di spinaci
  • 2 cipolle
  • 1,5 kg di patate
  • pomodoro secco
  • capperi
  • salsiccia
Per la farcitura:
Lavare le patate e tagliarle a piccoli tocchetti abbastanza sottili e disponiamole in una ciotola con acqua e sale.
Lavare accuratamente gli spinaci quindi tagliarli a listarelle non troppo sottili e metterli in un recipiente capiente.
Tagliare anche la cipolla e aggiungerla agli spinaci.
A questo punto prendiamo una manciata di sale fino e disponiamolo sugli spinaci e cipolle e mescoliamo cosichè 
il sale possa spargersi per bene.
Dopo una mezz'ora riprendiamo gli spinaci e la cipolla e iniziamo a strizzare, vedremo che perderanno tantissima acqua.
A questo punto aggiungiamo le patate dopo averle scolate, il pomodoro secco a pezzettini, i capperi tagliati al coltello e la salsiccia.

L'impasto:
Impastare tutti gli ingredienti come per fare il pane fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Ricavare dei pezzi di gr 200 ciascuno e metterli a lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio, 1 ora / 1 ora e mezza circa.

PROCEDIMENTO:
Con un mattarello stendere il panetto non troppo sottile altrimenti potrebbe fucarsi e inserire il ripieno , aggiungere un filo l'olio d'oliva e chiudere a mezza luna sigillando facendo un piccolo bordino come nella foto.
Adagiamo in teglie già oleate e passiamo con le mani dell'olio per ungere la superficie delle impanate, bucherelliamo con una forchetta e cuociamo a 180°C per 45 minuti.
Se l'impanata si dovesse dorare prima del tempo 
abbassare il forno a 170°C , la cottura dipenderà
dal tipo di forno che avete.

P.S.   Il ripieno va messo a crudo perchè cuocerà
dentro l'involucro del nostro impasto!

BUON APPETITO!


giovedì 10 novembre 2011

Tartufi al cioccolato


INGREDIENTI:

  • 300 gr. cioccolato fondente
  • 100 ml di panna
  • 25 ml di liquore Strega ( o altro liquore a piacere)
  • cacao amaro in polvere 
PROCEDIMENTO:



In un tegame versare la panna, il cioccolato spezzettato e lasciarlo sciogliere mescolando.
Aggiungere il liquore, far raffreddare il composto e riporlo in frigorifero a rassodare per
circa 1 ora.
A questo punto l'impasto risulterà denso e lavorabile con le mani quindi prendiamone un 
pezzetto e formiamo una pallina che rotoleremo nel cacao amaro formando così il nostro
tartufo. 

P.s. Se volete potrete rotolare le vostre palline
nelle codette di cioccolato o in quelle colorate, 
oppure nella farina di cocco o ancora
nelle palline colorate.....farete felici 
i bambini!

BUON APPETITO!

Spaghetti in Salsa Rosa


Amo le cose semplici perchè sono
quelle che non deludono mai.
Oggi vi presento un piatto di spaghetti
buoni buoni che sono facilissimi da fare
e veloci....ovviamente non sono  per nulla
dietetici e non possiamo permetterci di mangiarli
tutte le sere ma ogni tanto sono goduriosi!

INGREDIENTI:

Spaghetti
1 passata di pomodoro
2 confezioni di panna
1/2 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 mazzetto di basilico
abbondante peperoncino
olio e sale


PROCEDIMENTO:

Tagliare mezza cipolla e infilzarla con uno stuzzicadenti in modo 
da poterla togliere quando sarà cotta la salsina.

Quindi la mettiamo a rosolare  insieme ad uno spicchio 
d'aglio in olio extravergine.
Aggiungiamo la passata e un bicchiere d'acqua, il peperoncino, 
il basilico tagliato a listarelle ed il sale.
Mescoliamo e lasciamo cuocere fino a che la salsa non si sarà
ristretta, quindi togliamo l'aglio e la cipolla e versiamoci la panna 
che amalgameremo a fuoco spento!
Ed è tutto qui! 
Facile no?

Per la decorazione io ho usato del pesto con basilico e mandorle
che ho fatto al momento frullando un cucchiaio di mandorle, 
1 cucchiaio di parmigiano, sale, olio, mezzo aglio piccolo
 e qualche foglia di basilico.....!

BUON APPETITO!

lunedì 28 novembre 2011

Spaghetti frutti di mare e besciamella




































INGREDIENTI
  • 200 gr di spaghetti
  • 1 confezione di frutti di mare misti
  • 200 gr di passata di pomodoro
  • olio EVO
  • aglio
  • prezzemolo
  • pepe nero
Per la besciamella:
  • 100 gr di latte
  • 10 gr di farina 00
  • una noce di burro
  • noce moscata
  • sale
  • pepe nero

Preparazione sugo:
Soffriggere l'aglio in olio extravergine d'oliva e aggiungere la confezione di frutti di mare.
Far cuocere qualche minuto e quando è ancora surgelato aggiungere la passata di pomodoro, salare, pepare, aggiungere una manciata di prezzemolo. e due bicchieri d'acqua.
Lasciare cuocere per 30 minuti a fuoco medio.
Quando il sughetto sarà ristretto preparare la besciamella sciogliendo il latte nella farina, aggiungendo noce moscata, sale, pepe nero e la noce di burro...appena si sarà addensata spegnere il fuoco e aggiungere il composto al sughetto con i frutti di mare.
Mescolare fino a che tutto si sarà amalgamato e condire così gli  spaghetti lessati e scolati al dente.

Pollo piselli e patate


Un connubio eccezionale visto che le patate le adoro e i piselli me li mangerei anche a colazione!!

Allora iniziamo!!

INGREDIENTI
  • Due cosce di pollo con spalla
  • 200 gr di piselli
  • 200 gr di patate
  • cipolla
  • concentrato di pomodoro
  • olio EVo
  • rosmarino
  • Acqua q.b.
  • pepe
  • sale

Procedimento:

Scongelare i piselli e metterli da parte.
Sbucciare le patate e tagliarle a pezzi  grossi, quindi soffriggere in olio Evo la cipolla fino a che diventa trasparente e aggiungere il pollo. 
Farlo rosolare rigirandolo da entrambe le parti, aggiungere le patate e i piselli e ricoprire tutto a filo con acqua.
Spremere un pò di pomodoro concentrato, due giri e mescolare aggiungendo anche il pepe nero, il rosmarino ed il sale.
Cuocere per circa 1 ora facendo attenzione che il pollo non si attacchi
Mescolando delicatamente per non rompere le patate.




sabato 26 novembre 2011

Torta Fragolona


Questa è la torta che ho preparato per un cugino di mio marito.....ancora con le decorazioni non sono
brava....non so perchè mi vengono sempre malissimo!! UFF..
Di questa torta mi piacciono i colori e quando ho visto queste belle fragole
alla Conad ho deciso che dovevano andare sulla mia torta!! 
In realtà avrei voluto fare un'altra cosa tipo questa (la foto non è mia)
 ma sulla gelatina, solo che non so perchè le mie strisce sono scomparse e ho dovuto 
rimediare nascondendo i difettacci!!
Ma l'importante che sia buona, almeno questa è una consolazione.
Insomma vediamo quali sono gli ingredienti per preparare una torta,
beh con la vostra fantasia poi la decorate come si deve, qui scriverò
gli ingredienti per farla buona buona!!

Allora!!!!!!!!!

INGREDIENTI:
Per il pan di spagna:
  • 125 gr fi farina 00 (vanno bene anche 250 gr di farina 00, senza fecola)
  • 125 gr di fecola
  • 250 gr di zucchero
  • 4 uova
  • una bustina di lievito per dolci
Per la crema pasticcera di farcitura:
  • 500 gr di latte
  • 4 turoli
  • 150 gr di zucchero
  • 50 gr di amido di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 cucchiai di panna
Per la bagna:
  • 100 gr di acqua
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di alchermes
Per la copertura:
  • gocce di cioccolata
  • panna montata
  • 100 gr di gelatina colorata
  • Fragolone di zucchero
Per il pan di spagna:

In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.


Per la crema pasticcera:

In un tegame aggiungere i tuorli, lo zucchero, l'amido, la vanillina e mescolare con un goccio di latte che abbiamo precedentemente pesato e messo da parte.
Aggiungere il restante latte, girare energicamente e mettere sul fuoco basso.
Cuocere e mescolare con una frusta fino a quando la crema non si sarà solidificata.
Mettere un foglio di pellicola attaccato alla crema in modo che non faccia la platina dura sopra
e lasciare raffreddare quindi aggiungere la panna ed incorporala per alleggerire la crema.

Per la bagna:

Far bollire l'acqua e lo zucchero finchè quest'ultimo non si sarà sciolto, far raffreddare ed aggiungere il liquore.

Procedimento:

Tagliamo in due la torta, basterà fare uno strato visto che la farcitura è solo di un gusto.
Bagniamola con la bagna preparata in precedenza; riempiamo con la crema pasticcera una sacca a poche con beccuccio liscio e creiamo una chiocciolina dal centro verso l'esterno fino a che tutta la crema sarà terminata.
Spolveriamo di gocce di cioccolata, richiudiamo con l'altra metà di pan di spagna e bagniamolo con altro liquore.
Con la panna rivestiamo la nostra torta solo nella parte superiore con uno strato sottile di panna e con l'aiuto di un anello da torte versiamo sopra la gelatina che solidificandosi creerà uno strato duro e del colore che avrete scelto.
Facciamo riposare la torta, io consiglio sempre di farla un giorno prima perchè diventa più buona e di decorarla il giorno stesso così la panna non diventa dure.
Decoriamo, mettiamo le fragole e le gocce di cioccolata sparse. 








giovedì 24 novembre 2011

Biscotti a S Siciliani



































Essi venivano chiamati anche Biscotti della monaca perchè si narra che venivano preparati nei conventi dalle monache di clausura; era una ricetta segreta tramandata da generazioni.



  Ai tempi che furono venivano ridotti in polvere con i mortai e dati per l'alimentazione dei più piccoli.


Questi biscotti hanno fatto parte della mia infanzia e mi ricordo  quando la mia nonna materna correva al forno di buon mattino per comprarne una confezione  che noi mangiavamo 
rigorosamente con il latte.

...Lo strutto gli da un odore ed un sapore inconfondibile e particolare...


Ingredienti:

·       750 gr di farina 00    
·       4 uova                       
·       60 gr di strutto           
·       150 di zucchero         
·       10 gr di ammoniaca    
·       Scorza di arancia o limone
·       Mezzo bicchiere di latte


Procedimento:

Sciogliere l’ammoniaca nel latte e procedere con l'impasto come una normale frolla.
Prendere una sacca da pasticcere e spremere il biscotto sulla teglia foderata di carta forno.
Spargervi dello zucchero a granuli ed infornare a 250°C i primi 5 minuti poi abbassare il forno a 200 C° per altri 5 minuti.



Spaghetti con sugo di polpette



Il mio piatto forte è il sugo di polpette. 
Amo particolarmente abbinarlo
ai tortiglioni che sono il mio formato di pasta preferito, ma visto che la sera evito di mangiare carboidrati 
ho accontentato mio marito che con gli spaghetti sono pappa e ciccia; per lui non esistono
altre forme...solo spaghetti...
E vabbè, ognuno ha i suoi gusti!!!
In questa ricetta c'è un ingrediente segreto che darà al sugo 
un tocco in più e che spero gradirete.
Vediamo cosa serve per eseguire questo piatto!!

Ingredienti x 4 persone:
  • Spaghetti
  • 250 gr di carne macinata mista
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • 2 uova 
  • aglio secco o fresco 
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • 1 cucchiaio di pan grattato
  • Olio Evo
  • cipolla piccola
  • prezzemolo
  • pepe
  • Semi di finocchio
  • sale
  • basilico
Procedimento:

Riunire la carne macinata in una ciotola aggiungendo
una manciata di prezzemolo tritato, le uova, un pò di aglio secco, 1 cucchiaio di parmigiano, 1 cucchiaio di pan grattato.
L'impasto risulterà molto morbido e impastare con le mani fino ad amalgamare tutto.  Se doveste avere problemi
nel fare le palline significa le le vostre uova erano più grandi
basterà aggiungere un altro pò di pan grattato ma senza 
esagerare perchè esso tenda ad asciugare il composto.

In un tegame far imbiondire la cipolla con dell'olio 
Extravergine d'oliva.
Aggiungere la passata e sciacquare inserendo per metà
bottiglia dell'acqua che andremo ad aggiungere alla passata.
A questo punti inseriamo le spezie: un pò di pepe nero, del basilico,
dei semi di finocchio che è l'ingrediente che rende, 
sfizioso il piatto, il sale e mescoliamo.
Iniziamo a a fare delle piccole polpettine che tufferemo nel
sugo e che saranno il contorno degli spaghetti.
Mescoliamo dopo 10 minuti.
Cuocere a fuoco basso per 45-50 minuti o comunque fino a che 
il sugo risulterà ristretto e sopra si formerà una platina
di olio che sarà il grassetto che rilasceranno le polpette.
Scolare gli spaghetti e condire con il sugo così ottenuto.





mercoledì 23 novembre 2011

Fusilli alla crema di zucca


Domenica mia suocera mi ha regalato la zucca gialla, ma io che la so fare solo in agrodolce, di cui ho già messo la ricetta in questo blog, ho pensato di sperimentare qualche sughetto per la pasta...così gira che ti rigira ho trovato su internet una ricetta che mi ha convinta e così mi sono messa all'opera e devo dire che mi ha lasciata piacevolmente soddisfatta!

Ecco cosa ci vuole per realizzare il piatto....

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di fusilli
  • 250 gr zucca 
  • 1 confezione di panna da cucina
  • cipolla tritata
  •  burro
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • basilico
  • Pepe
  • sale 
Procedimento:

Tagliare la cipolla e metterla in un tegame ad imbiondire con l'olio e il burro.

Versare a questo punto la zucca tagliata a dadini ed un bicchiere d'acqua.

Salare, aggiungere il trito di basilico, pepare e cuocere per circa 30 minuti o comunque fino a che la zucca non risulterà morbida.

Schiacciare con la forchetta la zucca fino a ridurla ad una poltiglia ed aggiungere la panna.

Cuocere per altri 2 minuti quindi scolare la pasta e mantecare con la crema così ottenuta.

Zucca in agrodolce


La zucca in agrodolce è un cult della cucina siciliana ed è molto semplice da preparare.
 E' un piatto che mi ricorda l'infanzia e il suo profumo mi coccola facendomi ritornare, piacevolmente, con la mente a tempi trascorsi.
Non dimentichiamo comunque che il gusto è superlativo e che il contrasto tra il dolce della zucca e l'acidità dell'aceto è un matrimonio perfetto.

Provare per credere!!

Ingredienti:

  • Zucca 
  • Aglio
  • Olio Evo
  • Aceto
  • Menta
  • Sale
Procedimento:

Tagliare la zucca a fette spesse 3 cm e friggerla in una 
padella dove avremo aggiunto olio. 
La zucca andrà rigirata quando 
avrà preso la giusta colorazione.
Toglierla dalla padella, eliminare anche l'olio della frittura ed aggiungerne altro.
A questo punto prendiamo l'aglio e lo facciamo
rosolare nel nuovo olio quindi aggiungiamo
la zucca, la menta, il sale e sfumiamo con l'aceto che 
dovrà evaporare almeno per 5 minuti 
e serviamo!



lunedì 21 novembre 2011

Maccheroni e Orecchiette. Facciamo la pasta fresca????






Domenica ho mangiato i maccheroni fatti in a mano, quelli che si fanno con i ferri da maglia....buonissimi, anche se
erano comprati si sentiva la loro rusticità !! 
Volevo farli da tantissimo tempo ma per noia non mi sono mai cimentata, dopo domenica mi sono decisa e munita di tanta pazienza mi sono messa giù e ho formato uno la mia pasta.
Mentre facevo i maccheroni ho pensato alle orecchiette pugliesi....così ho fatto anche quelle.
Certo prima di prendere la mano ci vuole un pò ma alla fine quando si capisce come muovere le mani diventa semplicissimo e la forma della pasta viene sempre meglio.


Gli ingredienti sono:

  • Farina di grano duro
  • Acqua q.b.
Procedimento:
Per i maccheroni:

Impastare la farina con l'acqua fino a formare una palla soda e asciutta.
Formare dei filoncini e tagliarli di 3-4 cm, prendere il ferro da maglia e passare l'impasto rotolandolo per formare i maccheroni.
Io non avendo il ferro ho usato un samurai.

Qui troverete il video per vedere come fare i maccheroni.

Per le orecchiette:

Tagliare dei piccoli pezzi di impasto e con il coltello dalla parte dei denti premere tirando verso l'interno quindi rigirare l'orecchietta infilando l'indice per dare la forma a cappello.

Il video di come eseguire correttamente la forma delle orecchiette.

domenica 20 novembre 2011

Profiteroles



Questa è il profiteroles che mangiavo sempre in sicilia perchè lì lo fanno sempre ricoperto di panna ma ripieno delle creme più svariate, l'ho mangiato aromatizzato alla nocciola, al caffè, invece a quanto pare il vero profiteroles è quello con la glassa al cioccolato sopra e il ripieno di panna.
Questa è un'ottima versione nel caso in cui volete fare un dolce relativamente veloce e buono.


Ci vogliono solo 4 ingredienti:

  • Bignè ( la ricetta è QUESTA)
  • Crema al cioccolato (La ricetta è QUESTA)
  • Panna zuccherata
  • Cacao amaro in polvere

Procedimento:

Preparare la crema al cioccolato e riempire i bignè, montare la panna non proprio ferma deve essere morbida e ad ogni strato di bignè distribuiti a piramide mettere la panna fino a coprirli bene.
Spolverare di cacao amaro!!!

venerdì 18 novembre 2011

Ecco cosa ho nella mia cassettina magica e come la 
borsetta di Mary Poppins escono tutti i miei attrezzi
che si moltiplicano all'inverosimile e dovrò comprare un baule
altro che scatola!!
Alcune cose non le ho mai usate perchè non saprei davvero cosa farne tipo
avete presente vicino alle tartellette quelle formine piccole, ma cosa sono??
Le ho comprate perchè costavano poco.....boh?!!!
Nella prima foto ci sono i taglia biscotti di diverse forme
e nella seconda iniziando da destra verso sinistra troviamo:
  • un tarocco di acciaio
  • sacca a poche
  • boccetta per decorare
  • per la bagna
  • taglierini
  • formine tartellette
  • altro tarocco di plastica
  • forma cannoli di canna
  • forma cannoli di acciaio
  • e poi quelle formine di cui non conosco l'utilità




Farfalle al sugo del cilento


Questa è un sugo semplicissimo che andrebbe accoppiato a delle penne o tortiglioni  assolutamente rigati per far si che il sugo di attacchi e che entri dentro la cavità della pasta, ma io che non avevo ne gli uni e negli altri ho optato per le farfalle.


Ingredienti x 6 persone:

  • 500 gr. di farfalle
  • 500 gr. pomodori
  • 1 peperone
  • 1 cipollina
  • 1 spicchio aglio
  • foglie di basilico
  • 1 pezzetto di peperoncino
  • mezzo bicchiere di olio di oliva
  • sale q.b. 


Preparazione:

Rosolare in olio d'oliva l'aglio e la cipolla e  aggiungere i pomodori, il peperone tagliato a dadini o listarelle, il peperoncino, il basilico e il sale quindi cuocere per 30 minuti.
Versare il sugo sulle farfalle ed impiattare.
Spolverare con una manciata di parmigiano o 
grana secondo il proprio gusto!

sabato 12 novembre 2011

Pollo al saccoccio fatto in casa







Sapevate che esistono delle bustine che fa la Cookie per cuocere il pollo nel saccoccio???

Io le ho trovate alla Coop e mi trovo benissimo specie quando voglio cuocere senza utilizzare troppi grassi.

Si chiamano precisamente sacchetti forno per cottura dietetica potrete cucinare ogni cosa o se lo desiderate potrete preparare prima le vostre marinate sempre in questo sacchetto metterle in frigo ed il giorno dopo infornarle senza sporcare neanche la teglia.

E' un'idea intelligente e sopratutto sana perchè a differenza di quello che gira in giro potrete preparare i vostri condimenti come li desiderate voi, con le spezie che più vi piacciono,senza l'aggiunta di oli vegetali o altro!!

Io lo sto usando adesso per cuocere un succulento pollo arrosto e così volevo condividere questa chicca con voi.


INGREDIENTI:

* Un pollo intero
*Salamoia bolognese ( la ricetta è Questa)
* pepe nero
*olio Extravergine d'oliva

Cosa vi serve:

*sacchetti da forno
*spago da cucina

PROCEDIMENTO:

Prendere il pollo e spalmare un pò di olio d'oliva su 
tutta la superficie, questo consentirà alle nostre spezie
di aderire bene.
A questo punto prendiamo la salamoia e lo 
massaggiamo su tutto il nostro pollo.
Nella cavità mettiamo abbondante salamoia e pepe, io 
ho messo anche della salvia fresca e un rametto di rosmarino, possiamo mettere anche uno spicchio d'aglio, 
questo passaggio  servirà a dare sapore alla 
parte interna del nostro pollo durante la cottura.
Inserire nel sacchetto e legare con uno spago.
Nella confezione troverete dei lacci appositi
ma si bruciacchiano durante la cottura ed io
non ne ho trovati a sufficienza così ho comprato 
lo spago che è perfetto per legare e può anche stare
in forno.


Cuociamo 50 minuti a 200 °C.

Semplice ma gustoso come in rosticceria!!



venerdì 11 novembre 2011

Ciambelline fritte


Le vedete?
Sono super soffici e si sciolgono in bocca.
Questa è una ricetta datami dalla mia sorellona maggiore
e devo dire che mi piace tantissimo perchè non ha bisogno  
di formine varie che non tutti poi hanno, ma per realizzarle vi serviranno solo le vostre manine e volendo è ottima anche per fare i krapfen ma essendo un impasto molto morbido quasi appiccicoso io preferisco fare l'altra ricetta che potete trovare QUI.
Iniziamo ad elencare 

Gli ingredienti:
* 1 kg di farina 00
* 600 gr di patate lesse
*60 gr di zucchero 
*2 Uova
* 150 gr di margarina
*1 lievito di birra
*latte q.b.
*1 bustina di vanillina
* Un pizzico di sale
* Buccia di arancia o limone gratt.

per la copertura:

*zucchero semolato
*cannella


PROCEDIMENTO:

Lessare e schiacciare le patate fino a formare un purè 
senza grumi.
Impastare tutti gli ingredienti compresa la margarina
che va fatta sciogliere e poi inserita nell'impasto.
Aggiungere il latte pian piano fino a che non avremo
ottenuto un composto morbido e quasi appiccicoso.
Non ho mai calcolato la quantità di latte ma secondo me
il gusto è 100 ml, ma aggiungetelo pian piano
perchè come vedrete le patate già fanno la loro parte.
Dobbiamo adesso formare delle palline poco più grandi 
di una noce e metterle a lievitare fino al raddoppio che 
in una stanza con temperatura sui 19 °C equivale
a circa un'ora e mezza, ma vi renderete subito 
conto se sono pronte per essere fritte.
In una pentola a bordi alti fate scaldare l'olio 
per la frittura e appena le palline saranno lievitate
prendetele ad uno ad uno con tutte e due le mani
e facendo una pressione con i pollici,gli indici e i medi
fare un foro che allagherete un pò.
Tuffare le ciambelline così formate nell'olio bollente
vedrete che all'improvviso si gonfieranno
e sarà quello che darà loro sofficità!
Doratele da una parte e dall'altra e adagiatele su
carta assorbente in modo che perdano l'olio in eccesso.
Man mano, mentre saranno ancora calde, rigiratele
nello zucchero che avrete aromatizzato con la cannella.


BUON APPETITO!



Impanate o Scacciate


La Scacciata ( nel siracusano) o Impanata (nel catanese) è una pasta di pane farcita con spinaci  e patate, con aggiunta di spezie e odori che la rendono saporita.
Ci sono tanti modi per fare il ripieno, nel siracusano ad esempio la farcitura viene fatta con la bietola selvatica detta in dialetto siciliano "Anciti" che gli avi raccoglievano nei campi in quanto cresceva spontanea e che i nostri nonni raccolgono tutt'oggi, ma noi che abitiamo al nord italia usiamo gli spinaci.
Questa è la nostra cucina povera che ha dato via a delle tradizioni popolari che rimangono ancora in vita e noi stasera abbiamo rispettato la tradizione!! 
Per San Martino si aprono le botti, di cuoce la salsiccia sul fuoco rovente e si mangiano le impanate....e poi per concludere la ricca cena si fanno le zeppole o crespelle in dialetto " i zippuli" o i "crispeddi"! 
Vediamo come si fanno le Impanate!


INGREDIENTI:

Per l'impasto:
  • 1 kg di farina di grano duro o farina 0
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 panetto di lievito di birra
  • Olio extravergine d'oliva
  • 750 gr di acqua ( 500 gr se usate la farina 00)
Per la farcitura:

  • 1 kg di spinaci
  • 2 cipolle
  • 1,5 kg di patate
  • pomodoro secco
  • capperi
  • salsiccia
Per la farcitura:
Lavare le patate e tagliarle a piccoli tocchetti abbastanza sottili e disponiamole in una ciotola con acqua e sale.
Lavare accuratamente gli spinaci quindi tagliarli a listarelle non troppo sottili e metterli in un recipiente capiente.
Tagliare anche la cipolla e aggiungerla agli spinaci.
A questo punto prendiamo una manciata di sale fino e disponiamolo sugli spinaci e cipolle e mescoliamo cosichè 
il sale possa spargersi per bene.
Dopo una mezz'ora riprendiamo gli spinaci e la cipolla e iniziamo a strizzare, vedremo che perderanno tantissima acqua.
A questo punto aggiungiamo le patate dopo averle scolate, il pomodoro secco a pezzettini, i capperi tagliati al coltello e la salsiccia.

L'impasto:
Impastare tutti gli ingredienti come per fare il pane fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Ricavare dei pezzi di gr 200 ciascuno e metterli a lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio, 1 ora / 1 ora e mezza circa.

PROCEDIMENTO:
Con un mattarello stendere il panetto non troppo sottile altrimenti potrebbe fucarsi e inserire il ripieno , aggiungere un filo l'olio d'oliva e chiudere a mezza luna sigillando facendo un piccolo bordino come nella foto.
Adagiamo in teglie già oleate e passiamo con le mani dell'olio per ungere la superficie delle impanate, bucherelliamo con una forchetta e cuociamo a 180°C per 45 minuti.
Se l'impanata si dovesse dorare prima del tempo 
abbassare il forno a 170°C , la cottura dipenderà
dal tipo di forno che avete.

P.S.   Il ripieno va messo a crudo perchè cuocerà
dentro l'involucro del nostro impasto!

BUON APPETITO!


giovedì 10 novembre 2011

Tartufi al cioccolato


INGREDIENTI:

  • 300 gr. cioccolato fondente
  • 100 ml di panna
  • 25 ml di liquore Strega ( o altro liquore a piacere)
  • cacao amaro in polvere 
PROCEDIMENTO:



In un tegame versare la panna, il cioccolato spezzettato e lasciarlo sciogliere mescolando.
Aggiungere il liquore, far raffreddare il composto e riporlo in frigorifero a rassodare per
circa 1 ora.
A questo punto l'impasto risulterà denso e lavorabile con le mani quindi prendiamone un 
pezzetto e formiamo una pallina che rotoleremo nel cacao amaro formando così il nostro
tartufo. 

P.s. Se volete potrete rotolare le vostre palline
nelle codette di cioccolato o in quelle colorate, 
oppure nella farina di cocco o ancora
nelle palline colorate.....farete felici 
i bambini!

BUON APPETITO!

Spaghetti in Salsa Rosa


Amo le cose semplici perchè sono
quelle che non deludono mai.
Oggi vi presento un piatto di spaghetti
buoni buoni che sono facilissimi da fare
e veloci....ovviamente non sono  per nulla
dietetici e non possiamo permetterci di mangiarli
tutte le sere ma ogni tanto sono goduriosi!

INGREDIENTI:

Spaghetti
1 passata di pomodoro
2 confezioni di panna
1/2 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 mazzetto di basilico
abbondante peperoncino
olio e sale


PROCEDIMENTO:

Tagliare mezza cipolla e infilzarla con uno stuzzicadenti in modo 
da poterla togliere quando sarà cotta la salsina.

Quindi la mettiamo a rosolare  insieme ad uno spicchio 
d'aglio in olio extravergine.
Aggiungiamo la passata e un bicchiere d'acqua, il peperoncino, 
il basilico tagliato a listarelle ed il sale.
Mescoliamo e lasciamo cuocere fino a che la salsa non si sarà
ristretta, quindi togliamo l'aglio e la cipolla e versiamoci la panna 
che amalgameremo a fuoco spento!
Ed è tutto qui! 
Facile no?

Per la decorazione io ho usato del pesto con basilico e mandorle
che ho fatto al momento frullando un cucchiaio di mandorle, 
1 cucchiaio di parmigiano, sale, olio, mezzo aglio piccolo
 e qualche foglia di basilico.....!

BUON APPETITO!

Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!