sabato 9 aprile 2011

Le mie Brioches con il tuppo.



Quante persone per diversi motivi vivono lontani dal proprio paese d’origine, dovendo rinunciare ai parenti, amici e alla deliziosa cucina che li ha accompagnati.
Io sono una di queste ed è per questo motivo che quando posso e voglio mi dedico alla realizzazione di manicaretti proprio della mia terra la Sicilia che qui al Nord non riesco a trovare, anche se devo dire che ci sono moltissime altre cose che adoro del posto dove vivo, una di queste è la torta fritta, sono rombi di pasta fritta che gonfiandosi creano una sacca all’interno dove è possibile mettere gli insaccati, come spalla cotta, culatello, salame, pancetta ecc.
Ma questa è una ricetta che posterò presto, visto che da qualche mese ho imparato a farla.
Allora procediamo con la ricetta.


INGREDIENTI:



  • 500 GR DI FARINA 00 ( oppure 250 gr manitoba e 250 gr 00)
  • 10 gr DI LIEVITO DI BIRRA
  • 90 GR DI ZUCCHERO
  • 50 GR DI MARGARINA
  • 200 GR DI LATTE
  • 2 UOVA
  • VANIGLIA
        SOPRA LE BRIOCHE:
  • 1 UOVO PER SPENNELLARE
  • ZUCCHERO SEMOLATO da spolvevare

Impastare tutto come se fosse pasta di pane, fare una fontana e aggiungere man mano gli ingredienti.
Appena avete ottenuto un impasto liscio ed omogeneo, mettetelo a lievitare in una ciotola coperto con pellicola per evitare che la superficie si secchi.
In circa un ora, massimo un ora e mezza vedrete che l’impasto si sarà raddoppiato e quindi potremo passare alla pezzatura.
Dividere l’impasto in panetti da gr 70 e come se faceste dei panini portare i lembi dell’impasto verso sotto in modo da formare una pallina liscia.
Il “Tuppo” invece sarà una pallina più piccola, circa 20 gr che verrà adagiata sopra dopo aver premuto per fare quasi un buco sulla superficie del panetto da 70 gr.
Compiuta questa operazione spennelliamo di uovo, spolveriamo con zucchero semolaro  e mettiamo a lievitare per una seconda volta, sempre fini al raddoppio, ci vorrà circa una mezz’ora in ambiante caldo.

Cuocete quindi  a 180 °C x 20 minuti o fino a colorazione.


Consigli:
Attenzione!!
Nel caso in cui usiate solo la farina 00 i tempi di lievitazione si accorceranno perchè essendo una farina debole lieviterà più in fretta, fate attenzione perchè non si deve superare la giusta lievitazione altrimenti avrete un impasto stralievito che perderà di morbidezza, consistenza e con alveolatura irregolare.

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

sabato 9 aprile 2011

Le mie Brioches con il tuppo.



Quante persone per diversi motivi vivono lontani dal proprio paese d’origine, dovendo rinunciare ai parenti, amici e alla deliziosa cucina che li ha accompagnati.
Io sono una di queste ed è per questo motivo che quando posso e voglio mi dedico alla realizzazione di manicaretti proprio della mia terra la Sicilia che qui al Nord non riesco a trovare, anche se devo dire che ci sono moltissime altre cose che adoro del posto dove vivo, una di queste è la torta fritta, sono rombi di pasta fritta che gonfiandosi creano una sacca all’interno dove è possibile mettere gli insaccati, come spalla cotta, culatello, salame, pancetta ecc.
Ma questa è una ricetta che posterò presto, visto che da qualche mese ho imparato a farla.
Allora procediamo con la ricetta.


INGREDIENTI:



  • 500 GR DI FARINA 00 ( oppure 250 gr manitoba e 250 gr 00)
  • 10 gr DI LIEVITO DI BIRRA
  • 90 GR DI ZUCCHERO
  • 50 GR DI MARGARINA
  • 200 GR DI LATTE
  • 2 UOVA
  • VANIGLIA
        SOPRA LE BRIOCHE:
  • 1 UOVO PER SPENNELLARE
  • ZUCCHERO SEMOLATO da spolvevare

Impastare tutto come se fosse pasta di pane, fare una fontana e aggiungere man mano gli ingredienti.
Appena avete ottenuto un impasto liscio ed omogeneo, mettetelo a lievitare in una ciotola coperto con pellicola per evitare che la superficie si secchi.
In circa un ora, massimo un ora e mezza vedrete che l’impasto si sarà raddoppiato e quindi potremo passare alla pezzatura.
Dividere l’impasto in panetti da gr 70 e come se faceste dei panini portare i lembi dell’impasto verso sotto in modo da formare una pallina liscia.
Il “Tuppo” invece sarà una pallina più piccola, circa 20 gr che verrà adagiata sopra dopo aver premuto per fare quasi un buco sulla superficie del panetto da 70 gr.
Compiuta questa operazione spennelliamo di uovo, spolveriamo con zucchero semolaro  e mettiamo a lievitare per una seconda volta, sempre fini al raddoppio, ci vorrà circa una mezz’ora in ambiante caldo.

Cuocete quindi  a 180 °C x 20 minuti o fino a colorazione.


Consigli:
Attenzione!!
Nel caso in cui usiate solo la farina 00 i tempi di lievitazione si accorceranno perchè essendo una farina debole lieviterà più in fretta, fate attenzione perchè non si deve superare la giusta lievitazione altrimenti avrete un impasto stralievito che perderà di morbidezza, consistenza e con alveolatura irregolare.

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!